Come fare per


3.8.09 - Opposizione al decreto penale
Scheda aggiornata al 18/05/2015
Cos’èL’opposizione è l’impugnazione del decreto penale di condanna che va presentata agli organi competenti entro e non oltre 15 giorni dalla notifi cazione del decreto. 

Ai sensi dell’art. 4 della l.67 del 28/04/2014 e nei casi previsti dall’art.168 bis c.p., l’opponente può richiedere la “sospensione del procedimento con messa alla prova”.
Chi può richiederloL’opposizione è richiesta dall’imputato e/o dalla persona civilmente obbligata per la pena pecuniaria ed è presentata personalmente ovvero a mezzo del difensore eventualmente nominato.
Dove si richiede

L’opposizione a decreto penale va presentata:

  • nella cancelleria del GIP che ha emesso il decreto penale di condanna;
  • nella cancelleria del Tribunale o del Giudice di Pace del luogo in cui si trova l’opponente o il suo difensore, se tale luogo è diverso da quello in cui è stato emesso il provvedimento.
Come si richiede e documenti necessari

Con atto scritto nel quale sono indicati:

  • gli estremi del decreto penale di condanna, la data del medesimo e il Giudice che lo ha emesso;
  • le richieste (giudizio immediato o giudizio abbreviato o patteggiamento).

Ove non abbia provveduto in precedenza, nella dichiarazione l’opponente può nominare un difensore di fiducia. La parte privata che deposita personalmente l’atto deve essere munita di documento di riconoscimento.

TempiLa ricezione dell’opposizione è contestuale alla presentazione
CostiNon vi sono spese