Come fare per


3.1.01 - Iscrizione a ruolo
Scheda aggiornata al 18/05/2015
Cos'è

Nel processo civile, l’atto introduttivo del processo di cognizione è la citazione, vale a dire l’invito a comparire che l’attore deve notificare al convenuto per mezzo dell’ufficiale giudiziario, unitamente alla sommaria esposizione della domanda. Con tale atto, tuttavia, il Giudice non è ancora investito della causa e non conosce nulla della lite.

Per l’iscrizione a ruolo occorre che la parte che si costituisce in giudizio per prima depositi nella cancelleria, unitamente al proprio fascicolo, la nota di iscrizione a ruolo, cioè un’istanza, rivolta al cancelliere, di iscrivere la causa nel ruolo generale.

Il ruolo generale è il registro di tutti i processi pendenti davanti a quel determinato Giudice. Al momento dell’iscrizione viene assegnato un numero di ruolo univoco che contraddistinguerà il procedimento sino alla fine dello stesso.

Chi può richiederloL’interessato, nei procedimenti in primo grado che non richiedono il patrocinio dell’Avvocato. Di norma, per proporre domanda in giudizio o per resistere all’altrui domanda è necessario il patrocinio di un Avvocato.
Dove si richiede
  • Contenzioso: Cancelleria Centrale Civile
  • Cause di lavoro: Ufficio del Registro Generale
  • Volontaria Giurisdizione: Cancelleria Volontaria Giurisdizione
Come si richiede e documenti necessari

Per l’iscrizione a ruolo è necessario presentare: 

  • nota di iscrizione a ruolo;
  • atto introduttivo del giudizio;
  • fascicolo di parte con eventuali documenti allegati.
TempiL’iscrizione è contestuale alla presentazione della richiesta di iscrizione
Costi
  • Per contenzioso e Volontaria Giurisdizione: Contributo Unificato in relazione al valore della causa come da apposita tabella “Contributo Unificato”
  •  per cause di lavoro: esente
  •  marca da bollo da € 27,00 per diritti forfettari di notifica