Come fare per


3.5.11 - Conversione del pignoramento (Mobiliare)
Scheda aggiornata al 18/05/2015
Cos’èÈ un atto con il quale il debitore in qualsiasi momento anteriore alla vendita può chiedere di sostituire alle cose pignorate una somma di denaro pari, oltre alle spese di esecuzione, all’importo dovuto al creditore pignorante o ai creditori intervenuti, comprensivi del capitale, degli interessi e delle spese.
Chi può richiederloL’importanza di questo istituto consiste nel fatto che l’istanza per la conversione del pignoramento può essere presentata oltre che dal legale del debitore anche dal debitore stesso, senza che esso sia munito di un difensore.
Dove si richiedeCancelleria Esecuzione Mobiliari
Come si richiede e documenti necessariL’istanza va presentata al Tribunale del luogo in cui è stato eseguito il pignoramento. Va allegato l’assegno circolare non trasferibile intestato alla Cancelleria delle Esecuzioni Mobiliari pari ad almeno un quinto dell’importo del credito per cui è stato eseguito il pignoramento e dei crediti dei creditori intervenuti indicati nei rispettivi atti di intervento, dedotti gli eventuali versamenti effettuati di cui deve essere data prova documentale.
CostiLa marca da bollo da € 16,00 è richiesta solo qualora il creditore non abbia già provveduto al versamento del Contributo Unificato.