Come fare per


3.9.02 - Asseverazione
Scheda aggiornata al 18/05/2015
Cos’èÈ la procedura che dà valore tra privati o tra privati e la Pubblica Amministrazione alla perizia stragiudiziale e alla traduzione, per mezzo del giuramento davanti al cancelliere. 

La perizia e la traduzione devono essere giurate da chi l’ha effettuata. 

Non esiste una competenza territoriale e il giuramento può essere effettuato in qualunque Tribunale su tutto il territorio nazionale. Il perito o il traduttore deve trascrivere la formula (formula perizia-formula traduzione) in calce alla traduzione o in fondo alla perizia, prima degli allegati.
Chi può richiederloI liberi professionisti iscritti all’albo della propria professione
Come si richiede e documenti necessari

Vengono giurate davanti al cancelliere presso qualsiasi ufficio, visto che non rilevano né il luogo di residenza del perito né quello di iscrizione all’albo professionale, né il luogo relativo all’oggetto della perizia.

Le perizie sono elaborati scritti relativi a questioni tecniche che presuppongono in chi li ha redatti il possesso di cognizioni tecnico-scientifiche e che vengono giurati davanti al cancelliere nei casi in cui sia previsto da disposizioni normative.

La falsa attestazione giurata dei fatti riportati in perizia costituisce reato ai sensi del codice penale.

Il perito (o il traduttore) deve presentarsi in Tribunale munito dei seguenti documenti:

  • un documento di identità valido (carta d’identità, passaporto, patente, permesso di soggiorno);
  • la perizia o testo da tradurre e relativa traduzione (il testo da tradurre potrà essere in copia semplice o autentica o anche in originale, dipende dall’ente richiedente);
  • il verbale di giuramento compilato.
Dove si richiedeCancelleria della Volontaria Giurisdizione
CostiIl documento da asseverare è soggetto al pagamento dell’imposta di bollo pari a € 16,00 (è da far riferimento comunque alla tariffa vigente al momento del deposito dell’istanza), salvo i casi di esenzione previsti dalla legge.