Come fare per


3.3.10 - Ricorso a tutela del coniuge separato o divorziato
Scheda aggiornata al 18/05/2015
Cos’èQualora il coniuge obbligato non rispetti le condizioni economiche previste dalla separazione o dal divorzio, il coniuge avente diritto può chiedere al Tribunale un provvedimento per ottenere il pagamento diretto da parte del datore di lavoro (o del terzo che è tenuto periodicamente al pagamento di somme di denaro) del coniuge inadempiente oppure il sequestro dei beni del coniuge obbligato a versare l’assegno.
Chi può richiederloIl coniuge avente diritto accompagnato da un Avvocato
Dove si richiedeCancelleria Sezione Civile
Come si richiede e documenti necessariIl ricorso può essere presentato presso il Tribunale del luogo di residenza del convenuto.
TempiUn anno circa
Costi
  • Contributo Unificato (in base al valore della causa) 
  • Marca da bollo da € 27,00 per diritti forfettari di notifica