Come fare per


3.3.08 - Legittimazione dei figli
Scheda aggiornata al 18/05/2015
Cos’èLa legittimazione permette l’attribuzione della qualità di figlio legittimo a colui che è nato fuori del matrimonio. 

Essa avviene per successivo matrimonio dei genitori del figlio naturale o per provvedimento del Giudice.
Chi può richiederlo

La legittimazione per provvedimento del Giudice può essere chiesta da entrambi i genitori, sia congiuntamente che separatamente, a condizione che essi abbiano compiuto almeno 16 anni di età.

Le altre condizioni da soddisfare sono:

  • la legittimazione deve corrispondere agli interessi del figlio;
  • l'impossibilità o un gravissimo ostacolo a legittimare per susseguente matrimonio da parte di un genitore;
  • l'assenso dell'altro coniuge, se il richiedente è unito in matrimonio e non è legalmente separato;
  • il consenso del figlio legittimando se ha compiuto i 16 anni, o dell'altro genitore o del curatore speciale, se il figlio è minore di 16 anni, salvo il caso in cui il figlio sia già stato riconosciuto.
Dove si richiedeCancelleria Volontaria Giurisdizione
Come si richiede e documenti necessari

La legittimazione per provvedimento del Giudice può essere chiesta da entrambi i genitori, sia congiuntamente che separatamente, a condizione che essi abbiano compiuto almeno 16 anni di età.

Le altre condizioni da soddisfare sono:

  • la legittimazione deve corrispondere agli interessi del figlio;
  • l'impossibilità o un gravissimo ostacolo a legittimare per susseguente matrimonio da parte di un genitore;
  • l'assenso dell'altro coniuge, se il richiedente è unito in matrimonio e non è legalmente separato;
  • il consenso del figlio legittimando se ha compiuto i 16 anni, o dell'altro genitore o del curatore speciale, se il figlio è minore di 16 anni, salvo il caso in cui il figlio sia già stato riconosciuto.

In quest’ultimo caso la domanda di legittimazione, deve essere sottoscritta dall'interessato o da un suo procuratore speciale e presentata in cancelleria.

All'istanza devono essere allegati i seguenti documenti giustificativi:

  • copia integrale dell'atto di nascita del genitore legittimante e del figlio legittimando;
  • stato di famiglia del legittimante;
  • certificato di stato libero del legittimante o, se questi è sposato, certificato di matrimonio, nonché dichiarazione per atto pubblico da cui risulta l'assenso del coniuge;
  • se il richiedente è legalmente separato, è necessario allegare il relativo provvedimento di separazione;
  • certificato di residenza del legittimante;
  • documenti giustificativi, da cui risulti l'impossibilità o il gravissimo ostacolo alla legittimazione del figlio per susseguente matrimonio.

In caso di esito negativo per la richiesta di legittimazione del Tribunale di Marsala può essere presentata una nuova domanda:

  • allo stesso Tribunale di Marsala, se esistono nuove prove o si verifica un mutamento della situazione di fatto;
  • a un altro Tribunale, nel caso in cui il richiedente ha modificato la propria residenza.
CostiMarca da bollo da € 27,00