Come fare per


3.7.05 - Istanza di riabilitazione a seguito di protesti
Scheda aggiornata al 18/05/2015
Cos’èLa persona che ha subito protesti può chiedere la riabilitazione presso il tribunale competente territorialmente (in relazione alla residenza del protestato - sede della Camera di Commercio). L'istanza va depositata trascorso un anno dalla data dell'ultimo protesto.
Chi può richiederloLa parte interessata
Dove si richiedeCancelleria Volontaria Giurisdizione
Come si richiede e documenti necessari
  • Istanza scritta (allegare fotocopia CI e codice fiscale)
  • visura protesti della CCIAA (Camera di Commercio) aggiornata non più tardi di 8 gg prima del deposito dell’istanza
  • il titolo in originale (assegni e/o cambiali) con l’attestazione del pagamento

In mancanza del titolo deve essere prodotto:

  • denuncia di smarrimento del titolo
  • per gli assegni già presso la prefettura, copia conforme all’originale da quell’ufficio;
  • per i titoli sequestrati, certificazione rilasciata dalla Procura o copia del verbale di sequestro;
  • quietanza liberatoria rilasciata dal creditore con firma autenticata in calce o in mancanza, con allegata fotocopia del documento d’identità del creditore; nel caso in cui il creditore sia una società la quietanza deve essere rilasciata su carta intestata con firma del legale rappresentante.
Costi
  • Contributo Unificato da € 98,00
  • Una marca per diritti di cancelleria da € 27,00

Per rilascio di copia conforme all’originale del decreto di riabilitazione del Giudice una marca da € 11,06 senza urgenza e una marca da € 33,18 con urgenza per diritti di copie.