Come fare per


3.6.08 - Ammissione tardiva dei crediti
Scheda aggiornata al 18/05/2015
Cos’èSono considerate tardive le domande depositate oltre il termine di 30 giorni prima dell’udienza fissata per la verifica del passivo e non oltre quello di dodici mesi dal deposito del decreto di esecutività dello stato passivo. 

Il procedimento di accertamento delle domande tardive, si svolge nelle stesse forme delle tempestive di cui all’art. 95.
Chi può richiederloTutti i creditori
Dove si richiedeCancelleria Fallimentare
Come si richiede e documenti necessari

La domanda di ammissione al passivo deve essere indirizzata al Giudice delegato del fallimento dichiarato Tribunale e deve contenere:

  • nome e cognome del creditore;
  • indicazione della somma;
  • indicazione del titolo da cui il credito deriva;
  • indicazione delle ragioni di prelazione;
  • indicazione dei documenti giustificativi.
Costi
  • Esente da imposta di bollo
  • Contributo Unificato in relazione al valore del credito per cui si procede (vd. Tabella del Contributo Unificato)